17. Dubbi

Riguardando il post precedente sono balenati nella mia testa alcuni pensieri. Sono riaffiorati ricordi di lontane paure. Fa parte di me l’insicurezza, che prende un po’ d’aria quando scrivo, ma che non mi da tregua mentre rileggo. Ho spesso abbandonato racconti e romanzi perché mi sembravano orribili, nauseanti e disgustosi. Quanto siamo critici con noi stessi? Troppo. Quando si decide di scrivere una storia, si dovrebbe abbandonare (o ancora meglio uccidere!) l’insicurezza ed evitare di cedere al senso di colpa e alle mille domande che ne conseguono. Siamo capaci di scrivere? Probabilmente si, ma se abbiamo voglia di farlo e ci rende felici, forse, non è importante esserne in grado. Rincuoriamoci pensando al fatto che la prima stesura deve fare schifo: è un rigetto di pensieri che devono ancora essere assemblati. Scrivendo questo mio romanzo non ho troppi dubbi perché lo vivo come un addestramento. Non mi aspetto nient’altro che imparare. Il mio intento è quello di applicare ciò che ho studiato, capire come utilizzarlo e perché. Ho la certezza che, dopo questa storia, ne scriverò una migliore e ciò mi sprona a terminare il mio romanzo. Lasciamo da parte le domande dettate dalla paura e scriviamo.

Annunci

2 responses to “17. Dubbi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: